Mercati azionari, ci potrebbero presto essere le basi per un rimbalzo a inizio 2019

Dicembre sembra partito per i mercati finanziari nella scia dei denominatori comuni degli ultimi due mesi: incertezza, volatilità e nervosismo. Eppure almeno due aspetti avrebbero dovuto giocare a favore della propensione al rischio degli investitori. Il vertice tra il presidente americano Trump e quello cinese XI si è concluso con l’annuncio di negoziazioni che congelano per 90 giorni l’incremento dei dazi dal 10% al 25% previsto sulle importazioni di merci cinesi negli Stati Uniti. In secondo luogo, la Federal Reserve a fine mese ha lasciato intendere che non ha intenzione di aumentare i tassi fino a deprimere la crescita, di fatto restando ‘behind the curve’, ovvero preferirebbe la crescita al controllo dell’inflazione. /financialounge.com

Rimani aggiornato con INFOEUROPEFX per le novità riguardo l’economia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.