l’Italia non è più considerata dai mercati un elemento di rischio

Le tensioni commerciali globali rimangono e incidono anche sull’ambiente economico interno, ma l’Italia non è più considerata un elemento di rischio di mercato.

Lo ha detto il Primo Ministro, Giuseppe Conte, durante una conferenza.

“Ero sicuro che le tensioni commerciali emergenti sarebbero diminuite entro la fine dell’anno, ma non è così. L’interruzione della produzione tedesca ha un impatto sul sistema integrato di cui facciamo parte”, ha dichiarato Conte. “Nonostante i fattori critici del nostro quadro, il sistema produttivo italiano non è più considerato un fattore di rischio di mercato”.

Conte ha sottolineato che lo spread decennale tra il BTP e il Bund è diminuito nel corso dell’anno e ha affermato che il governo sta lavorando “per ridurlo ulteriormente./it.investing.com/

 

 

Rimani aggiornato con INFOEUROPEFX per le novità di economia.