BTP e Bund nel segmento a 10 anni si attesta a 233 pb

La lettera italiana scambia in territorio positivo, con confini ridotti e terreni recuperati nel Bund, in una sessione caratterizzata da volumi molto bassi.

Intorno al 12 il divario tra i tassi BTP e Bund nel segmento a 10 anni si attesta a 233 punti base rispetto a 234 delle finali di venerdì, poiché ha influito sul 231 del mattino.

Il tasso del decennale è in area 2,384% da 2,393% dell’ultima chiusura. Il rendimento del benchmark decennale tedesco scambia con un rendimento a 0,058%.

Il BTP si sta restringendo “, commenta un commerciante spiegando che” oggi un BTP scadrà quindi forse ci sarà un po ‘di flusso “.

“E’ un mercato da settimana santa, con volumi davvero molto bassi”, dice un altro operatore. “Il Btp continua a stare bene, è un dato di fatto: contano poco fattori esterni, è che non c’è nessuno che lo vende”.

I dati più recenti della Banca d’Italia indicano un significativo aumento del valore dei titoli di stato italiani detenuti da investitori stranieri a gennaio.

Il portafoglio è aumentato di oltre 20 miliardi a 702,813 miliardi e corrisponde, secondo calcoli Reuters, a 35,1% del totale./investing.com

 

Rimani aggiornato con INFOEUROPEFX per le novità di economia.