Brexit: rischia di saltare tutto

È partito il conto alla rovescia per la Brexit. Domani, la Camera dei comuni voterà l’accordo negoziato da Theresa May con Bruxelles per il divorzio di Londra dall’Ue. La premier a poche ore prima del voto, mette in guardia: se il Parlamento non approverà il piano concordato con Bruxelles è probabile che la Brexit non si farà affatto. In tal caso, una mancata Brexit sarebbe “una violazione catastrofica e imperdonabile della fiducia nella nostra democrazia”.

Nel frattempo i deputati possano sottrarre al governo l’iniziativa sulla Brexit. Infatti, un gruppo interpartitico di parlamentari vuole cambiare le regole ai Comuni in modo che le mozioni dei deputati senza incarichi di governo possano avere la precedenza sulle direttive di Downing Street se la May viene sconfitta: una prospettiva, questa, che di fatto emarginerebbe la premier.

Secondo l’analisi della Banca d’Inghilterra, un’uscita caotica dall’Ue potrebbe avere gravi contraccolpi su sterlina e prezzi delle case, facendo precipitare il Regno Unito in una recessione peggiore della crisi finanziaria di dieci anni fa. /wallstreetitalia.com

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.