Petrolio: in vista delle prime resistenze grafiche

Nella seduta di giovedì il petrolio (analizzato tramite il contratto E-Mini Crude Oil future quotato sul Cme) ha compiuto un ulteriore balzo in avanti ed è salito in area 52,70-52,75$. L’analisi quantitativa evidenzia un interessante rafforzamento della pressione rialzista (Macd e Parabolic Sar, ad esempio, si sono girati in posizione long): prima di un ulteriore allungo, che avrà un primo target a quota 53,25 dollari, è comunque probabile al di sopra del sostegno posto a 50,70$. Da un punto di vista grafico, infatti, soltanto il breakout della barriera posta a 54,50$ potrebbe provocare un’inversione rialzista di tendenza. Un’eventuale correzione troverà poi un valido supporto in area 49,80-49,60 dollari. Solo una discesa sotto 48,30 potrebbe annullare i recenti progressi e fornire un nuovo segnale negativo/milanofinanza.

Resta aggiornato con INFOEUROPEFX per le ultime notizie sulle materie prime.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.